X
<
>

Il ministro della Salute Roberto Speranza (Foto Roberto Monaldo / LaPresse)

Tempo di lettura < 1 minuto

L’epidemia in Italia è in una “fase acuta” e, nel prossimo mese, rischia di raggiungere valori critici in alcune Regioni, secondo il monitoraggio del ministero della Salute-Iss.

In 16 Regioni e 2 province autonome l’indice Rt supera 1. Il valore più alto in Valle d’Aosta (1.53), poi Piemonte (1.39) e Provincia autonoma di Bolzano (1.32). Tre le Regioni con Rt pari a 1 o sotto 1: Basilicata (1), Calabria (0.94) e Molise (0.83). La media dell’Italia è 1,17.

Sono 4.913 i focolai attivi, 1.749 quelli nuovi. Aumentano i probabili focolai in ambito scolastico, anche se la trasmissione intra-scolastica rimane complessivamente limitata.

Dieci regioni, infine, hanno un rischio alto per la tenuta delle terapie intensive, essendo vicine a superare la soglia limite del 30% posti a malati Covid.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares