X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

CARIGNANO (TORINO) – Tragedia familiare questa mattina a Carignano, nel Torinese dove intorno alle 5:30 del mattino un 40enne ha sparato alla moglie, ai due figli piccoli, gemelli, e al cane all’interno della villetta di famiglia suicidandosi subito dopo.

La donna è stata trovata senza vita dai carabinieri. Morto anche uno dei due gemellini, dopo che erano stati trasportati d’urgenza all’ospedale infantile Regina Margherita a Torino. L’altro bambino è gravissimo.

L’omicida nonostante l’assistenza medica del 118 è morto dopo poco. Sul posto i carabinieri per i rilievi scientifici. La casa era di proprietà dell’uomo, gli inquirenti cercano di capire i motivi all’origine del gesto.

L’uomo, secondo una prima ricostruzione, avrebbe chiamato il fratello, che risiede nel cuneese, qualche minuto prima di uccidere la sua famiglia.

Ed è stato proprio il fratello ad avvertire i carabinieri che giunti sul posto, dopo aver sfondato la porta della villetta, hanno trovato i corpi dei due adulti morti e i due bambini in condizioni gravissime.

Dai primi elementi raccolti la coppia sarebbe stata in crisi e la loro relazione costellata la frequenti litigi.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares