X
<
>

Un laboratorio di ricerca

Tempo di lettura 3 Minuti

La nuova variante del coronavirus scoperta in Inghilterra spaventa l’Europa.

Il ministro della Salute britannico, Matt Hancock, ha ammesso che il nuovo ceppo è fuori controllo e nel giro di poche ore Olanda, Belgio e Italia hanno deciso di sospendere voli e treni con la Gran Bretagna. Francia e Germania stanno valutando “seriamente” la stessa misura, mentre la Spagna si oppone alle decisioni unilaterali e ha chiesto una risposta coordinata Ue.

L’Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) ha fatto sapere che la nuova variante è stata rilevata anche in Danimarca, Olanda e Australia e ha spiegato che ora sequenziare il genoma di questa variante aiuterà a capire il virus e come si diffonde.

L’Oms ha chiesto quindi ai Paesi membri in Europa di rafforzare le misure anti-Covid. “In tutta Europa, dove la trasmissione è intensa e diffusa, i Paesi devono aumentare la loro capacità di sequenziamento del virus in attesa di saperne di più sui rischi posti dalla variante”, l’appello lanciato da un portavoce europeo.

Sono ore di preoccupazione dopo che ieri il premier britannico, Boris Johnson, con una improvvisa inversione di rotta, ha imposto un lockdown duro a Londra e nel Sud-Est dell’Inghilterra, scatenando i tabloid britannici per il “Natale ucciso dalla mutazione del virus”, mentre è subito scattata la “fuga da Londra”.

Nonostante la raccomandazione a non viaggiare, in un’ora sono andati esauriti tutti i biglietti odierni dei collegamenti ferroviari da Londra a Parigi, anche a causa delle voci di un imminente stop della Francia ai viaggi verso il Regno Unito: una decisione che è attesa non solo da Parigi, ma anche da Berlino, Vienna e Madrid.

Il primo governo a decidere la sospensione dei voli (fino alla fine dell’anno) è stato quello olandese, seguito a ruota da quello belga, che ha parlato di decisione “precauzionale” per almeno 24 ore, perché la valutazione scientifica è in corso.

È stata poi la volta del ministro degli Esteri, Luigi Di Maio. “Il Regno Unito – ha scritto su Facebook – ha lanciato l’allarme su una nuova forma di Covid che sarebbe il risultato di una mutazione del virus. Come Governo abbiamo il dovere di proteggere gli italiani, per questa ragione, dopo aver avvisato il Governo inglese, con il ministero della Salute stiamo per firmare il provvedimento per sospendere i voli con la Gran Bretagna. La nostra priorità è tutelare l’Italia e i nostri connazionali”.

La Spagna ha chiesto una risposta coordinata a livello europeo: “L’obiettivo – ha sottolineato il governo di Madrid – è proteggere i diritti dei cittadini europei attraverso il coordinamento ed evitare misure unilaterali”. la presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen e il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, hanno sentito in videoconferenza il presidente francese Emmanuel Macron e la cancelliera tedesca, Angela Merkel. Berlino sta valutando “seriamente” restrizioni al traffico aereo anche dal Sudafrica.

Nella serata di domenica il Dipartimento scientifico del Policlinico militare del Celio, che in questa emergenza sta collaborando con l’Istituto superiore di Sanità, ha sequenziato il genoma del virus sars-2 proveniente da un soggetto risultato positivo con la variante riscontrata nelle ultime settimane in Gran Bretagna.

Il ministero della Salute ha spiegato: “Il paziente e il suo convivente rientrato negli ultimi giorni dal Regno Unito con un volo atterrato presso l’aeroporto di Fiumicino, sono in isolamento e hanno seguito, insieme agli altri familiari e ai contatti stretti, tutte le procedure stabilite dal ministero della Salute”.


La qualità dell'informazione è un bene assoluto, che richiede impegno, dedizione, sacrificio. Il Quotidiano del Sud è il prodotto di questo tipo di lavoro corale che ci assorbe ogni giorno con il massimo di passione e di competenza possibili.
Abbiamo un bene prezioso che difendiamo ogni giorno e che ogni giorno voi potete verificare. Questo bene prezioso si chiama libertà. Abbiamo una bandiera che non intendiamo ammainare. Questa bandiera è quella di un Mezzogiorno mai supino che reclama i diritti calpestati ma conosce e adempie ai suoi doveri.  
Contiamo su di voi per preservare questa voce libera che vuole essere la bandiera del Mezzogiorno. Che è la bandiera dell’Italia riunita.
ABBONATI AL QUOTIDIANO DEL SUD CLICCANDO QUI.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA