X
<
>

Il ministro Roberto Speranza

Tempo di lettura < 1 minuto

ROMA – «Le prossime settimane non saranno facili dal punto di vista della gestione del Covid. Le istituzioni hanno il compito di dire sempre la verità anche quando non porta consenso. Le prossime settimane non sono facili: abbiamo una campagna vaccinale da accelerare, i numeri stanno andando nella direzione giusta ma bisogna ancora crescere. L’epidemia è ancora forte e presente su tuti i territori».

Lo ha detto Roberto Speranza, ministro della Salute, in occasione della presentazione dei dati del Programma Nazionale Esiti 2020 di Agenas.

«Dalle regioni arrivano segnalazioni di una situazione in cui la curva risale – ha sottolineato Speranza -. Questo significa dover fare i conti con un’epidemia che ancora è il nostro principale avversario e questo vuol dire chiedere ancora ai cittadini di avere il massimo senso del rigore, del rispetto e attenzione rispetto alle norme in campo. Il virus è insidioso e complicato e non si batte solo con le ordinanze e i Dpcm, c’è bisogno di sentire una sfida collettiva».

In collaborazione con Italpress


La qualità dell'informazione è un bene assoluto, che richiede impegno, dedizione, sacrificio. Il Quotidiano del Sud è il prodotto di questo tipo di lavoro corale che ci assorbe ogni giorno con il massimo di passione e di competenza possibili.
Abbiamo un bene prezioso che difendiamo ogni giorno e che ogni giorno voi potete verificare. Questo bene prezioso si chiama libertà. Abbiamo una bandiera che non intendiamo ammainare. Questa bandiera è quella di un Mezzogiorno mai supino che reclama i diritti calpestati ma conosce e adempie ai suoi doveri.  
Contiamo su di voi per preservare questa voce libera che vuole essere la bandiera del Mezzogiorno. Che è la bandiera dell’Italia riunita.
ABBONATI AL QUOTIDIANO DEL SUD CLICCANDO QUI.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA