X
<
>

Condividi:

C’è tempo fino al 30 maggio per partecipare al sondaggio (svolto in modo del tutto anonimo e nel pieno rispetto della privacy) “A scuola di Salute”, lanciato da Cittadinanzattiva con il sostegno non condizionato di Assosalute-Federchimica, e rivolto agli studenti ed alle studentesse delle scuole superiori (14-19 anni) con l’obiettivo di rilevare situazioni di vita, stati d’animo e comportamenti in questo anno di pandemia al fine di mettere a punto – grazie alle informazioni raccolte – proposte ed iniziative specifiche da avviare nel prossimo anno scolastico.

L’indagine nasce dalla convinzione di Cittadinanzattiva – impegnata da oltre vent’anni ed a 360 gradi sul fronte scuola, grazie ad azioni civiche, interventi di monitoraggio ed ascolto diretto della cittadinanza  – che proprio i ragazzi dai 14 ai 19 anni stiano patendo molto più di altri soggetti gli effetti di questo lungo periodo di isolamento, di didattica a distanza, di mancanza di socialità, di sport, di relazioni umane.

Fino al 30 maggio sarà dunque possibile partecipare all’indagine e diffonderla tra i propri amici e compagni di classe, anche attraverso  i docenti e i dirigenti scolastici delle scuole superiori, che possono proporre di far compilare il questionario on line ai propri studenti.

Il questionario – come detto, totalmente anonimo dal momento che non si chiede di citare la scuola di provenienza né altro dato sensibile che possa far risalire in alcun modo all’identità dei partecipanti –  si compone di 19 domande che vanno dal rispetto delle regole anti-Covid ai cambiamenti personali rispetto all’uso di alcolici, tabacco, altre sostanze e alle mutate relazioni in casa, con gli amici, con i docenti fino alle richieste rivolte alla scuola e al Governo.

La sua compilazione richiede dai 10 ai 15 minuti ed è disponibile al link: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSevnWDGQBegYotvHjUdb6AIvphAVC_lBZ73KFHZjrPAAvTPRg/viewform?gxids=7628


La qualità dell'informazione è un bene assoluto, che richiede impegno, dedizione, sacrificio. Il Quotidiano del Sud è il prodotto di questo tipo di lavoro corale che ci assorbe ogni giorno con il massimo di passione e di competenza possibili.
Abbiamo un bene prezioso che difendiamo ogni giorno e che ogni giorno voi potete verificare. Questo bene prezioso si chiama libertà. Abbiamo una bandiera che non intendiamo ammainare. Questa bandiera è quella di un Mezzogiorno mai supino che reclama i diritti calpestati ma conosce e adempie ai suoi doveri.  
Contiamo su di voi per preservare questa voce libera che vuole essere la bandiera del Mezzogiorno. Che è la bandiera dell’Italia riunita.
ABBONATI AL QUOTIDIANO DEL SUD CLICCANDO QUI.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA