X
<
>

Donald Trump pronto a una nuova campagna elettorale

Tempo di lettura < 1 minuto

WASHINGTON — Donald Trump ha già pronto lo slogan per le presidenziali del 2024: «Make America Great Again Again». Lo ha spiegato sabato sera a migliaia di supporter, tutti senza mascherina e ammassati nell’arena Fairgrounds a Des Moines, in Iowa. «Nel 2020 avevamo “Keep America great”, ma Biden sta distruggendo il Paese, quindi noi lo dobbiamo rifare grande, ancora e ancora».

Trump ha parlato per quasi due ore, in un comizio atteso come il via alla campagna elettorale della «rivincita»., seppur mantenendo un velo di ambiguità sulla sua candidatura: l’ostacolo più grande potrebbe essere l’inchiesta del Congresso sull’assalto a Capitol Hill del 6 gennaio, ma evidentemente «The Donald» è convinto di poter uscire indenne anche da questa vicenda.

E se i sondaggi sono in crescita, l’Iowa è già stato sondato da potenziali avversari di Trump come Pence, i senatori Ted Cruz (Texas) e Marco Rubio (Florida), l’ex ambasciatrice all’Onu Nikki Haley, la governatrice del South Dakota Kristi Noem. Sono stati accolti con «calore», hanno scritto i giornali locali, ma nulla al confronto con la massa entusiasta che si è vista l’altra sera.

Sul palco, insieme all’ex presidente, c’era anche il senatore Chuck Grassley che ha ammesso: «Nell’Iowa il 91% dei conservatori appoggia Donald. Sarei poco intelligente se non ne tenessi conto». Proprio lui che all’indomani dell’assalto al congresso tuonò così: «La sua leadership è stata fallimentare; penso abbia una parte di responsabilità per ciò che è successo».


La qualità dell'informazione è un bene assoluto, che richiede impegno, dedizione, sacrificio. Il Quotidiano del Sud è il prodotto di questo tipo di lavoro corale che ci assorbe ogni giorno con il massimo di passione e di competenza possibili.
Abbiamo un bene prezioso che difendiamo ogni giorno e che ogni giorno voi potete verificare. Questo bene prezioso si chiama libertà. Abbiamo una bandiera che non intendiamo ammainare. Questa bandiera è quella di un Mezzogiorno mai supino che reclama i diritti calpestati ma conosce e adempie ai suoi doveri.  
Contiamo su di voi per preservare questa voce libera che vuole essere la bandiera del Mezzogiorno. Che è la bandiera dell’Italia riunita.
ABBONATI AL QUOTIDIANO DEL SUD CLICCANDO QUI.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA