X
<
>

Il ministro Paola De Micheli

Tempo di lettura < 1 minuto

La partita infrastrutture non dimenticherà il Mezzogiorno, come ha sottolineato il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli, in una intervista a “Il Messaggero”.

«Gli impegni saranno tutti confermati, come i 20-30 miliardi di lavori per progetti già canteriabili nei prossimi due anni – ha detto – a partire dalla Napoli – Bari che resta il punto di riferimento degli investimenti al sud. Per l’alta velocità alta capacità Salerno-Reggio Calabria, inoltre, abbiamo finanziato lo studio di fattibilità e dal prossimo anno stanzieremo le risorse per avviare progetti e lavori. Per quanto riguarda la viabilità posso dire che il contratto di programma Anas ha avuto una forte accelerazione e da settembre sarà operativo».

«Ho appena inviato al presidente della Regione il Piano regionale relativo alla Campania. Solo per gli interventi sui porti sono disponibili 490 mln, mentre per i nodi ferroviari ci sono oltre 7mld di investimenti che sono una parte dei 15 miliardi previsti in Regione da Italia veloce – riferisce De Micheli – Il 50% di questi investimenti, come ho detto della Napoli-Bari e dei porti, andrà a terra nei prossimi 24 mesi. In ogni caso credo che ormai anche il nord abbia preso atto del fatto che senza infrastrutture nel Mezzogiorno il Paese non può ripartire. E’ una consapevolezza del mondo delle imprese oltre che politica».


La qualità dell'informazione è un bene assoluto, che richiede impegno, dedizione, sacrificio. Il Quotidiano del Sud è il prodotto di questo tipo di lavoro corale che ci assorbe ogni giorno con il massimo di passione e di competenza possibili.
Abbiamo un bene prezioso che difendiamo ogni giorno e che ogni giorno voi potete verificare. Questo bene prezioso si chiama libertà. Abbiamo una bandiera che non intendiamo ammainare. Questa bandiera è quella di un Mezzogiorno mai supino che reclama i diritti calpestati ma conosce e adempie ai suoi doveri.  
Contiamo su di voi per preservare questa voce libera che vuole essere la bandiera del Mezzogiorno. Che è la bandiera dell’Italia riunita.
ABBONATI AL QUOTIDIANO DEL SUD CLICCANDO QUI.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA