X
<
>

La sede della Regione Basilicata

Tempo di lettura 3 Minuti

Cosa prevede l’avviso e come usufruire del beneficio

La Regione Basilicata ha pubblicato l’avviso relativo alla concessione di un contributo straordinario alle famiglie lucane con figli minori in obbligo scolastico per l’acquisto di beni e dispositivi informatici.

L’emergenza sanitaria ha evidenziato i limiti dell’insufficiente digitalizzazione che ha interessato le imprese, la pubblica amministrazione e le famiglie. In particolare tutte le scuole di ogni ordine e grado sono state chiamate a trovare un’alternativa alla didattica tradizionale, al fine di garantire agli studenti la prosecuzione delle lezioni attraverso l’utilizzo delle risorse digitali. Inoltre è emersa la carenza di dispositivi informatici a disposizione delle famiglie lucane per l’accesso ai servizi offerti dal web, per lo svolgimento dello smart working e della didattica tradizionale e a distanza da parte dei ragazzi in età scolare.

La finalità dell’intervento

L’intervento è finalizzato a promuovere l’equità sociale per gli studenti meno abbienti favorendo la partecipazione alle attività didattiche e a sostenere l’inclusione digitale nell’età dell’istruzione obbligatoria nel rispetto dei principi di pari opportunità e non discriminazione.
Il sostegno intende inoltre incoraggiare le famiglie lucane, che acquisteranno i beni e i dispositivi informatici, a partecipare anche la bando nazionale, in corso di definizione, per la concessione di voucher per la connettività.

I soggetti beneficiari

Possono presentare domanda di contributo i nuclei familiari in cui il genitore richiedente sia in possesso dei seguenti requisiti:
1) residenza nella Regione Basilicata;
2) possesso di un’attestazione Isee ordinario in corso di validità con valore minore o uguale a 10 mila euro;
3) presenza nel proprio nucleo familiare di almeno un minore a carico di età compresa tra i 6 e 16 anni iscritto a una scuola della Regione.
Nel caso di genitori legalmente separati che abbiano diversa residenza e appartengano a nuclei familiari distinti, il contributo deve essere richiesto dal soggetto che convive con il minore per il quale è richiesto il bonus. Il contributo, inoltre, può essere richiesto anche dal genitore affidatario o adottivo a condizione che l’ingresso del minore nel nucleo familiare si sia verificato alla data di presentazione della domanda di contributo.

Le risorse disponibili

I fondi a disposizione per la realizzazione dell’intervento ammontano complessivamente a 3.785.525,90 euro. Il contributo massimo concedibile, erogato a fondo perduto, è di 400 euro per l’acquisto di coputer portatili e software. La Regione si riserva di stanziare risorse aggiuntive per ampliare la platea dei beneficiari.

Le caratteristiche dei dispositivi

Il bonus è finalizzato all’acquisto di soli computer portatili (notebook e laptop) con determinate caratteristiche tecniche e di dimensioni indicate nell’avviso. Inoltre sugli apparecchi devono essere installati obbligatoriamente:
a) un sistema operativo aggiornato e con licenza;
b) programmi che includano almeno un sistema di scrittura per creare e modificare documenti, un programma per la creazione e gestione di fogli di calcolo e uno per la creazione di presentazioni;
c) un antivirus aggiornato.
Sono ritenuti validi anche i programmi open source per i quali non sussistono costi di licenza.

Modalità delle domande e scadenza

Il formulario di domanda è disponibile in formato elettronico editabile sul portale istituzionale della Regione Basilicata nella sezione avvisi e bandi al link portalebandi.regione.basilicata.it/PortaleBandi/. I nuclei familiari interessati e in possesso dei requisiti possono trasmettere il formulario di domanda in una delle seguenti modalità:
1) tramite posta elettronica certificata all’indirizzo [email protected];
2) a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno all’ufficio Autorità di gestione dei programmi operativi Fesr Basilicata.
In quest’ultimo caso farà fede la data del timbro postale;
3) consegna a mano presso il protocollo generale della Regione Basilicata nei giorni e nelle ore riportati nell’avviso.
Il termine ultimo di presentazione delle istanze è fissato per le ore 13 del giorno 13 novembre 2020.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares