X
<
>

La sede della Regione Calabria

Tempo di lettura 2 Minuti

Cosa prevede l’avviso pubblico

La Regione Calabria ha pubblicato l’avviso con il quale è stata indetta una procedura di avviamento a selezione di 24 unità lavorative totali per il profilo professionale di “operatore alla custodia, vigilanza e accoglienza”, area II, posizione retributiva F1, presso il Ministero per i beni e le attività culturali. Il personale richiesto sarà ripartito come segue:
a) 1 unità in provincia di Catanzaro;
b) 16 unità nella provincia di Reggio Calabria;
c) 7 unità nella provincia di Cosenza.

Contratto applicato e mansioni

L’assunzione avverrà con contratto a tempo pieno e indeterminato e troverà applicazione il Ccnl comparto funzioni centrali.

L’operatore alla custodia, vigilanza e accoglienza, nella struttura organizzativa di appartenenza, dovrà svolgere attività di vigilanza e custodia dei beni, delle strutture e degli impianti dell’amministrazione, al fine di assicurarne secondo le modalità di orario stabilite dall’Ufficio, partecipando alle turnazioni; gestione e verifica degli impianti dei servizi generali e di sicurezza, di uso semplice; attività di sorveglianza degli accessi e controllo della regolarità del titolo di accesso e regolamentazione del flusso del pubblico.

I requisiti di partecipazione

Possono partecipare alla procedura selettiva i cittadini iscritti negli elenchi anagrafici dei centri per l’impiego della Regione Calabria che, alla data del 4 settembre 2020, siano in possesso dei seguenti requisiti:
1) essere disoccupati e avere la cittadinanza italiana o di un altro Stato membro;
2) età non inferiore a 18 anni e possesso del diploma di scuola media inferiore;
3) idoneità fisica allo svolgimento delle mansioni, godimento dei diritti civili e politici e non avere condanne penali.

Presentazione della domanda

Gli interessati devono inoltrare la domanda di adesione all’avviamento a selezione, utilizzando a pena di esclusione il modello allegato all’avviso, al centro per l’impiego presso cui risultano iscritti, inviando la propria candidatura esclusivamente tramite posta elettronica certificata dal 5 al 12 ottobre 2020.

Gli indirizzi pec dei vari centri per l’impiego sono riportati sull’avviso pubblico.

Infine alla domanda devono essere allegati un documento di riconoscimento in corso di validità e la certificazione Isee.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares