X
<
>

La cittadella Regionale sede della Regione Calabria

Tempo di lettura 2 Minuti

Cosa prevede l’avviso della Regione

Il Dipartimento tutela della salute della Regione Calabria ha indetto l’avviso pubblico, per titoli e colloquio, per il conferimento di 9 incarichi a tempo determinato da assegnare a personale con profilo tecnico-amministrativo, a supporto delle attività connesse al centro regionale di farmacovigilanza, e precisamente:
a) 3 farmacisti;
b) 1 biotecnologo;
c) 1 ingegnere clinico;
d) 1 statistico;
e) 1 ingegnere informatico;
f) 1 amministrativo in possesso di laurea in giurisprudenza;
g) 1 amministrativo in possesso di laurea in economia aziendale.

Durata degli incarichi e compenso

Gli incarichi saranno assegnati con contratto di lavoro subordinato a tempo determinato per la durata di 24 mesi, con possibilità di proroga. Il rapporto di lavoro decorre agli effetti giuridici ed economici dal giorno in cui i vincitori avranno assunto servizio presso la sede del centro regionale di farmacovigilanza. Il trattamento economico spettante al personale assunto e i relativi oneri, è quello previsto per la qualifica (Cat. D) dal contratto collettivo nazionale di lavoro del comparto Regioni – Enti locali, vigente alla data di stipula del contratto individuale di lavoro.

I requisiti richiesti

I partecipanti alla selezione devono essere in possesso dei seguenti requisiti:
1) cittadinanza italiana o di uno dei Paesi membri dell’Unione europea;
2) godimento dei diritti civili e politici e non avere riportato condanne penali;
3) idoneità fisica all’impiego, avere raggiunto la maggiore età e non essere stati collocati in quiescenza.
Sono inoltre previsti requisiti professionali specifici per ciascuno dei profili richiesti.
Ai fini della valutazione la commissione terrà particolarmente conto della pregressa esperienza maturata dal candidato.

Presentazione delle istanze e scadenza

Le domande di ammissione alla procedura selettiva devono essere redatte in carta semplice utilizzando lo schema allegato all’avviso sotto la lettera B) e devono essere inoltrate esclusivamente tramite posta elettronica certificata all’indirizzo [email protected] entro il 28 novembre 2020.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares