X
<
>

Tempo di lettura 1 minuto

Da giovedì e fino al weekend l’alta pressione a matrice sub-tropicale comincerà ad avvolgere il nostro Paese in un soffio via via più caldo su tutte le regioni. Il sole sarà prevalente e le temperature inizieranno a salire costantemente. Il team del sito www.iLMeteo.it comunica che fino a venerdì il tempo sarà ampiamente soleggiato su tutte le regioni, il cielo si presenterà sereno o localmente poco nuvoloso. Le temperature supereranno i 20°C su gran parte delle città di pianura e sulle vallate del Trentino Alto Adige (addirittura fino a 27°C a Bolzano). I venti cominceranno a soffiare dai quadranti meridionali dando un aiuto a crescere anche alle temperature notturne.

Nel corso del weekend, l’alta pressione comincerà ad accusare i primi colpi di un importante cedimento che avverrà con l’inizio della prossima settimana. Molte nubi copriranno la Sardegna e le regioni più occidentali (Nordovest, coste tirreniche in primis), ma con scarse precipitazioni.

I venti più caldi meridionali faranno aumentare ulteriormente le temperature, sia di giorno sia di notte. Punte massime di 30°C si potranno raggiungere sulle zone interne di Sardegna e Sicilia, fino a 25-26°C in Trentino Alto Adige, sulla Pianura Padana, in Toscana, sul Lazio e anche su Calabria e Puglia.

il team del sito www.iLMeteo.it avvisa che con l’inizio della prossima settimana il tempo subirà un profondo cambiamento. Dalla Russia giungeranno correnti più fredde che entreranno sull’Italia con un’irruzione di Bora, nel contempo un vortice Nordafricano farà peggiorare il tempo al Centro-Sud con piogge abbondanti e temporali con grandinate.


La qualità dell'informazione è un bene assoluto, che richiede impegno, dedizione, sacrificio. Il Quotidiano del Sud è il prodotto di questo tipo di lavoro corale che ci assorbe ogni giorno con il massimo di passione e di competenza possibili.
Abbiamo un bene prezioso che difendiamo ogni giorno e che ogni giorno voi potete verificare. Questo bene prezioso si chiama libertà. Abbiamo una bandiera che non intendiamo ammainare. Questa bandiera è quella di un Mezzogiorno mai supino che reclama i diritti calpestati ma conosce e adempie ai suoi doveri.  
Contiamo su di voi per preservare questa voce libera che vuole essere la bandiera del Mezzogiorno. Che è la bandiera dell’Italia riunita.
ABBONATI AL QUOTIDIANO DEL SUD CLICCANDO QUI.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA