X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

TOKYO (GIAPPONE) – Medaglia numero 40 per l’Italia ai Giochi Olimpici di Tokyo. Le Farfalle hanno vinto il bronzo nell’all around a squadre di ginnastica ritmica con 87.700 punti. L’oro è andato alla Bulgaria con 92.100, l’argento alla rappresentativa russa con 90.400.

«È un’emozione stupenda, non si può descrivere, siamo talmente contente. Questa medaglia incarna tutti i nostri sacrifici, il sudore e le lacrime degli ultimi cinque anni: è tutto qui dentro».

Così il capitano della squadra nazionale di ginnastica ritmica, Alessia Maurelli, dopo la vittoria della medaglia di bronzo nella finale dell’All Around ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020.

«Una finale olimpica è sempre molto combattuta. Dopo le qualifiche di ieri, abbiamo azzerato tutto – ha raccontato la ginnasta – e siamo ripartite. Ci siamo dette di gareggiare con cuore, unione e anima. Questo ci ha guidato dopo la prima rotazione e abbiamo fatto il secondo esercizio meglio che potevamo».

Una dedica alla direttrice tecnica dell’Italia, Emanuela Maccarani, anche membro della Giunta del Coni e allenatrice più medagliata di sempre: «Questo bronzo è per lei, la nostra ancora e guida. In questi momenti non ricordi neanche le privazioni e i sacrifici. La ritmica italiana c’è e siamo contenti di aver dato una spinta ulteriore con questa medaglia», ha concluso Maurelli con al fianco le altre compagne di squadre, Martina Centofanti, Agnese Duranti, Martina Santandrea e Daniela Mogurean.

In collaborazione con Italpress


La qualità dell'informazione è un bene assoluto, che richiede impegno, dedizione, sacrificio. Il Quotidiano del Sud è il prodotto di questo tipo di lavoro corale che ci assorbe ogni giorno con il massimo di passione e di competenza possibili.
Abbiamo un bene prezioso che difendiamo ogni giorno e che ogni giorno voi potete verificare. Questo bene prezioso si chiama libertà. Abbiamo una bandiera che non intendiamo ammainare. Questa bandiera è quella di un Mezzogiorno mai supino che reclama i diritti calpestati ma conosce e adempie ai suoi doveri.  
Contiamo su di voi per preservare questa voce libera che vuole essere la bandiera del Mezzogiorno. Che è la bandiera dell’Italia riunita.
ABBONATI AL QUOTIDIANO DEL SUD CLICCANDO QUI.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA