X

Tempo di lettura 2 Minuti

Come partecipare all’iniziativa

Il Comune di Vibo Valentia ha attivato il bando pubblico per l’assegnazione di contributi per il sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione per l’anno 2020.

I requisiti per l’accesso

Per l’ammissione al contributo è necessario il possesso dei seguenti requisiti:

  1. Cittadinanza italiana o di uno Stato appartenente all’Unione europea, ovvero, nei casi di cittadini extra Ue, possesso di un regolare permesso di soggiorno;
  2. Titolarità di un contratto di locazione a uso abitativo regolarmente registrato;
  3. Residenza nel Comune di Vibo Valentia nonché nell’alloggio oggetto del contratto di locazione. Per gli extracomunitari, di essere residenti da almeno 10 anni nel territorio nazionale o da almeno 5 anni nella Regione Calabria;
  4. Non essere assegnatario di un alloggio di edilizia residenziale pubblica a canone sociale;
  5. Non essere assegnatario di un alloggio comunale;
  6. Non essere titolare di diritti di proprietà, usufrutto, uso o abitazione su un appartamento;
  7. Patrimonio mobiliare non superiore a 25 mila euro al lordo della franchigia prevista dalla legge;
  8. Valore Ise (indicatore della situazione economica) non superiore a 17 mila euro.

Valori di riferimento

La situazione economica di tutti i componenti del nucleo familiare deve risultare dall’attestazione Isee in corso di validità. Il valore dei canoni di locazione, al netto degli oneri accessori, è quello risultante dalle ricevute relative all’anno 2020 da consegnare entro il 31 gennaio 2021.

Entità del contributo

Il contributo teorico è calcolato sulla base dell’incidenza del canone annuo al netto degli oneri accessori, sul valore Ise ed è suddiviso in due fasce come segue:
A) il contributo è tale da ridurre l’incidenza al 14% per una somma massima di 3.100 euro;
B) il contributo è tale da ridurre l’incidenza al 24% per un importo massimo di 2325 euro.

Presentazione delle istanze e scadenza

Le domande, pena l’esclusione, devono essere presentate entro il termine perentorio del 14 luglio 2020 all’ufficio politiche sociali o all’ufficio protocollo del Comune.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares