Il ministro dell'Interno Matteo Salvini

Tempo di lettura < 1 minuto

Troppo facile fare i sovranisti con le frontiere italiane. Così dice Luigi Di Maio a Matteo Salvini mentre dalla Libia – lo scatolone di guai in agguato – Al Serraj fa sapere: “Ottocentomila migranti pronti a invadere l’Italia”.

Troppo complicato comunque fare il sovranismo con la sovranità italiana se il ministro dell’Interno, si ritrova nuovamente indagato per sequestro di persona e si capisce allora cos’è tutto sto’ sovranare: qualcosa come fare il femminaro senza femmine. 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •