Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto

I deputati pro Brexit che al parlamento europeo a Strasburgo voltano le spalle durante l’esecuzione dell’Inno alla Gioia, il Beethoven incautamente diventato inno d’Europa, hanno sì sottolineato il loro dispetto euroscettico ma replicano il malmostoso antifascismo di chi, nel Ventennio, ostentava di restarsene seduto nelle cerimonie contro la fascistissima Giovinezza.

I pro Brexit, comunque, un vantaggio ce l’hanno. Sono rimasti in piedi. E nessuno, allora, come per quelli – sempre che l’Anpi non ci fulmini – potrà dire loro: “Hanno gli ideali nel sedere”.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •