Tempo di lettura < 1 minuto

BETTINO Craxi torna nel dibattito e Massimo Corsaro, storico esponente della destra italiana, così scrive: «L’unica cosa che mi rammarica di aver capito tardi che ciò che stavano facendo a Craxi fosse una porcheria immonda. Che lui fosse un gigante, invece, mi era chiaro già da giovane avversario. Sarebbe giusto che lo riconoscessero tutti».

Non succederà mai di riconoscere a Craxi il suo grande merito – restituire il primato alla politica – quello stesso che l’ha portato a soccombere in un colpo di stato. Quando s’è confermato il primato delle procure. Più che mai prepotenti di supremazia.

  •  
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •