X

Tempo di lettura < 1 minuto

E dunque, la Rai ci ripensa. Rula Jebreal – giornalista, già volto de La7 – va al Festival di Sanremo condotto da Amadeus per fare un monologo sulle donne. Ovviamente le tifoserie si sono divise perché Jebreal è ostile al salvinismo – metterla è un agguato al Capitano, toglierla dopo averla annunciata è censura – ma c’è un dettaglio che la dice lunga sulla vicenda: la Rai, soprattutto la prima rete, incapace di dare spazio a Maria Giovanna Maglie – giornalista, volto più che noto – è ancora frutto del gialloverde Lega-M5S che fu (quando c’era un governo ma non “il” potere).


  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares