Tempo di lettura < 1 minuto

Incredulo che gli accettassero le dimissioni. La faccia di Lorenzo Fioramonti nell’intervista di Emanuela Giovannini in “Mezzora in più” è puro dada: più che un servizio giornalistico è cinema. L’ex ministro della Pubblica Istruzione pensava di fare come per cerimonia: una formalità di mera cortesia. Confessa quindi un “tenetemi!” per poi vedersele – le dimissioni – respinte. Credeva, insomma, di essere indispensabile, unico e originale. A prova di qualunque tentativo d’imitazione. Come la Settimana Enigmistica. Invece, una spuria parodia: solo un copia e incolla della ministra successora.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •