Luca Zaia

Tempo di lettura < 1 minuto

Il corona virus passa ma gli schei restano. Luca Zaia si scusa con la Cina per aver detto che i cinesi si mangiano i topi vivi. L’epidemia che tiene in piedi il mondo è quella dei soldi, dei piccioli, della moneta, del denaro. Gli unici soldi veri sono quelli della Via della Seta e Zaia fa autocritica come, a suo tempo, toccò a Dolce & Gabbana rei d’aver filmato una modella cinese alle prese col cannolo e con gli spaghetti impossibili da gustare con le bacchette. Ogni mosca è sostanza, il numero è potenza e Pechino val bene un topolino (appena scottato però, non crudo; oppure saltato in padella).


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA