X

Tempo di lettura < 1 minuto

IL TG1 fa certe inquadrature di Giuseppe Conte – per non dire del primo piano tutto di compenetrata meditazione – degne di Nicolae Ceausescu. A sentirlo raccontare dal primo giornale del servizio pubblico il presidente del Consiglio è una specie di conducator con Rocco Casalino nel ruolo che fu di Elena Petrescu, l’eminenza grigia del potere in Romania. Ma purtroppo Conte non ha lo charme transilvano del compianto leader romeno e il Tg1 è già pronto all’eventualità di una sua fucilazione – ops, sostituzione – celebrando il prossimo che verrà.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares