X

Giuseppe Conte

Tempo di lettura < 1 minuto

Giuseppe Conte, il presidente del Consiglio, è all’apice della popolarità. I sondaggi dicono sia gradito più di ogni statista al mondo ed è facile crederlo. Apprezzato più di Xi Jinping, di Justin Trudeau e di Emmanuel Macron – ammirato più di Winston Churchill, Giuseppe Stalin e di Pericle – Conte gusta il dolce balsamo del consenso. Imbattibile come già Berlusconi a Onna tra i terremotati d’Abruzzo. Dopodiché, certo, il giorno dopo ebbe a finire tutto con la vicenda Noemi. Rispetto a Silvio con Veronica, Conte ha però un vantaggio: l’Italia. Non gli scriverà mai una lettera contro. Però gli chiederà gli alimenti. In eterno.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares