X

Un reparto di ospedale

Tempo di lettura 2 Minuti

Dopo i numeri al ribasso di ieri, torna a salire la curva epidemica in Italia, facendo segnare oggi +813 casi (ieri appena 451). Un dato condizionato dai 462 nuovi casi registrati nella sola Lombardia, quindi più del totale di ieri, e dal numero dei tamponi, oltre 63 mila contro i 34 mila di 24 ore fa. Il totale degli italiani che si sono ammalati di Covid dall’inizio dell’epidemia sale così a ​226.699. È quanto emerge dal bollettino quotidiano della Protezione Civile.

Torna a crescere anche il numero dei decessi, 162 oggi contro i 99 di ieri, per un totale di ​32.169, mentre i guariti del giorno sono 2.075 (ieri 2.150), ​129.401 in totale. Per effetto di questi dati continua a calare il numero delle persone attualmente positive, -1.424 oggi, scendendo a ​65.129 totali.

E prosegue il calo dei ricoveri: quelli in regime ordinario scendono di 216 unità e tornano sotto quota 10 mila (9.991) per la prima volta dal 15 marzo, mentre le terapie intensive si riducono di altre 33 unità, 716 in totale. Infine, sono 54.422 i pazienti in isolamento domiciliare.

Non va benissimo in Lombardia dove, nelle ultime 24 ore, sono morte altre 54 persone a causa del coronavirus, portando il totale dei decessi a 15.597. Ieri l’incremento rispetto al giorno precedente era stato pari a 24 morti. I guariti nelle ultime 24 ore sono stati invece 167, per un totale di 36.982 dall’inizio dell’emergenza. Ieri i guariti rispetto al giorno precedente erano stati 873. 

​Nel dettaglio, informa la Protezione Civile, i casi attualmente positivi sono 27.291 in Lombardia, 9.635 in Piemonte, 5.330 in Emilia-Romagna, 3.754 in Veneto, 2.323 in Toscana, 2.264 in Liguria, 3.786 nel Lazio, 2.128 nelle Marche, 1.518 in Campania, 1.941 in Puglia, 204 nella Provincia autonoma di Trento, 1.524 in Sicilia, 600 in Friuli Venezia Giulia, 1.389 in Abruzzo, 308 nella Provincia autonoma di Bolzano, 66 in Umbria, 341 in Sardegna, 49 in Valle d’Aosta, 382 in Calabria, 212 in Molise e 84 in Basilicata.

Si segnala infine la comunicazione della Regione Marche, che da un ricalcolo dei dati ha sottratto 8 casi che erano stati segnalati erroneamente positivi al Covid-19 nei giorni 17 e 18 maggio.

  •  
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares