Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 Minuti

Cosa prevede il bando di gara per l’affidamento di servizi

L’intervento intende potenziare i servizi integrati di prossimità e animazione territoriale rivolti ai cittadini con particolari situazioni di disagio, nelle aree più a rischio che presentano elevata criticità socio-economica, riducendo i tempi di avvicinamento dei cittadini e delle imprese alla pubblica amministrazione.

In particolare, i servizi erogati hanno come obiettivo la sperimentazione di nuove metodologie capaci di promuovere e sostenere forme strutturate di partenariato locale, tra l’amministrazione comunale, l’associazionismo e le imprese del terzo settore, capaci di generare processi di rinnovamento urbano attraverso l’implementazione e la successiva realizzazione di progetti di “innovazione sociale” che producano effetti di inclusione e coesione sociale finalizzati al soddisfacimento dei bisogni dei cittadini a rischio di marginalità sociale ed economica.

La finalità è quella di valorizzare le risorse umane presenti nelle aree bersaglio dell’intervento, attraverso la ricostruzione delle relazioni sociali, familiari e comunitarie, perché diventino vero capitale sociale per i territori. Il Comune intende adottare una metodologia di tipo bottom-up, cioè dal basso verso l’alto.

L’oggetto dell’appalto

La gara ha per oggetto l’affidamento del servizio di accompagnamento e supporto operativo allo sviluppo di progetti di innovazione sociale proposti dagli operatori del terzo settore che sarà fornito mediante la messa a disposizione di un gruppo di lavoro multidisciplinare che affianchi l’amministrazione appaltante nella gestione delle attività. In modo particolare, il Comune intende supportare attori del terzo settore nello sviluppo e avvio di progetti con potenzialità imprenditoriali nel campo dell’innovazione sociale che partecipino alla realizzazione dei progetti stessi e che svolgano attività di tutoraggio. All’aggiudicatario viene richiesta l’elaborazione di un piano di monitoraggio delle attività che sarà oggetto di progettazione congiunta tra amministrazione comunale e aggiudicatario. Il piano dovrà contenere ogni elemento utile per la verifica dell’andamento delle attività e per la soluzione di eventuali devianze o scarti da quanto programmato.

Luogo di svolgimento

Le iniziative previste nell’ambito del progetto sono rivolte ai cittadini residenti nei territori delle Municipalità 2, 3, 6 e 8, identificati come aree “bersaglio” dell’iniziativa e che presentano elevata criticità socio-economica.

Durata del contratto

La durata del contratto è prevista in 36 mesi a decorrere dalla stipula dello stesso contratto o, se antecedente, dalla data di avvio. Le attività si intendono avviate a decorrere dalla nota formale di avvio delle stesse. Eventuali ritardi nell’inizio, conseguenti a qualsiasia procedura interna o esterna del Comune, non potranno – a nessun titolo – essere fatti valere dall’aggiudicatario.

Modalità di esecuzione

L’aggiudicatario dovrà svolgere il servizio richiesto per tutta la durata del contratto (modalità continuativa) sulla base di quanto definito nell’offerta tecnica e nel piano operativo, in sinergia con la stazione appaltante, che ne coordinerà tutte le attività. Tale modalità comprende le attività note e pianificabili all’inizio dell’affidamento e tutte le altre che si renderanno necessarie in funzione delle esigenze che si manifesteranno in corso d’opera. È altresì fondamentale che l’aggiudicatario assicuri la più ampia flessibilità organizzativa (orari, spostamenti, numero di soggetti coinvolti anche in ragione delle esigenze logistiche, dotazioni accessorie) partecipando, ove necessario a riunioni, incontri e tavoli tecnici. Sono a carico dell’aggiudicatario le eventuali spese di trasferta.

Dotazione accessoria, importo e scadenza del termine

L’aggiudicatario dovrà dotare il proprio personale della strumentazione hardware e software necessaria per svolgere il proprio lavoro. Sono a suo carico anche il materiale di cancelleria e l’hardware necessari all’archiviazione cartacea e digitale della documentazione. L’importo a base d’asta è di 700 mila euro e la scadenza del termine è prevista per il 12 giugno 2019 alle ore 12.