X

Tempo di lettura 2 Minuti

I prossimi giorni saranno influenzati dall’arrivo di una bassa pressione che dalle isole Baleari raggiungerà presto la Sardegna per poi spostarsi sul mar Tirreno. Il vortice provocherà un’ondata di temporali che si concentreranno soprattutto al centro-sud, senza però aver interessato parzialmente e temporaneamente anche alcune regioni del nord. Il team del sito www.iLMeteo.it comunica che nella giornata di lunedì un’intensa fase di maltempo interesserà la Sardegna con piogge anche abbondanti, ma il tempo risulterà spesso instabile anche su Toscana, Umbria e Lazio settentrionale.

Nella giornata di martedì, con lo spostamento del vortice verso il mar Tirreno, rovesci e temporali guadagneranno terreno anche al nord, sia sull’arco alpino sia sulla pianura lombarda, veneta ed emiliano romagnola. Altre piogge interesseranno gran parte del Centro e ancora la Sardegna. Le regioni meridionali saranno in attesa. La giornata di mercoledì sarà invece la peggiore della settimana in quanto il ciclone si troverà posizionato al centro-sud, mentre al nord la pressione comincerà ad aumentare riportando il bel tempo.

Numerosi temporali accompagnati anche da locali grandinate colpiranno le regioni centrali e quelle meridionali, risultando particolarmente forti sui versanti adriatici, sugli appennini e in Basilicata. Il passaggio temporalesco causerà un rapida diminuzione delle temperature, più sensibile al centro-sud con una differenza di quasi 10 gradi rispetto a questi giorni.

Il team del sito www.iLMeteo.it avvisa che da giovedì la pressione aumenterà anche sulle regioni del centro mentre ultimi temporali interesseranno Puglia, Basilicata e Calabria. Le temperature cominceranno ad aumentare con valori massimi che torneranno a misurare valori vicini ai 30 gradi al centro-nord, qualche grado in meno al sud.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares