X
<
>

Un treno Freacciarossa

Condividi:

“Un nuovo inizio”. Così il nuovo orario invernale di Trenitalia, al via il 12 dicembre, è stato presentato da Luigi Corradi, amministratore delegato e direttore generale della società ferroviaria.

“Presentiamo qualcosa di più dell’orario invernale, ma presentiamo cosa stiamo facendo e faremo. – ha tenuto a sottolineare il manager – Più vicini è il primo punto. Abbiamo cercato di metterci al posto dei passeggeri, più vicini ai passeggeri. Abbiamo studiato l’intermodalità, servizi più integrati. Abbiamo un focus importante sulla sostenibilità. Supportiamo l’Italia alla ripresa, più servizi ma anche supporto al turismo. Particolare attenzione è stata posta al Sud, abbiamo aumentato i collegamenti”.

In pieno clima di preoccupazione per la nuova variante Covid non poteva mancare il tema “sicurezza”. “E’ al centro di tutto ciò che facciamo, con la pandemia. L’offerta nuova prevede ancora più attenzione al Covid”, garantisce Corradi. Dall’ad di Trenitalia poi arriva un annuncio: il Frecciarossa Milano-Parigi sarà attivato entro fine anno. E “con i fondi del Pnrr investiremo nell’Intercity notte, per potenziare questo servizio”. Non è solo una semplice “attenzione. E’ riconosciuto dal governo che l’Intercity notte ha bisogno di rilancio”.

L’attenzione poi è forte sui regionali. “Stiamo investendo sui treni regionali.- ha spiegato l’ad – Dobbiamo scendere dalla Frecciarossa e avere lo stesso comfort sul regionale e lo stesso servizio. 6.800 treni quotidiani, con oltre 20mila posti bici ogni giorno. La flotta regionale, già rinnovata per circa il 50%, vedrà nel 2022 l’arrivo di 105 nuovi treni”.

L’offerta di Trenitalia è orientata a soddisfare sia gli spostamenti a breve raggio per turismo con i collegamenti Regionali, sia quelli a medio e lungo raggio con Frecce e Intercity, connettendo fra loro le tre porte di accesso del Paese: stazioni, porti e aeroporti. Anche il Sud riveste un ruolo rilevante, “con più collegamenti e maggiore frequenza nel periodo natalizio e, in generale, in tutto l’orario invernale 2021-2022. Migliorano e aumentano i collegamenti con Frecciarossa e Frecciargento da e per Puglia e Calabria con connessioni ottimizzate per raggiungere la Sicilia”.

Fra gli annunci anche più treni per la neve, anche perché “le prenotazioni di Natale crescono in modo importante. – fa sapere Corradi – Fiducia delle persone e nuove offerte stanno aiutando. I treni di Natale si stanno riempiendo di ora in ora. Un successo incredibile”.

Trenitalia “contribuisce alla ripartenza del Paese supportando la ripresa degli eventi e delle grandi manifestazioni in presenza dopo lo stop imposto dalla pandemia, confermandosi vettore ufficiale di eventi sportivi e musicali di grande interesse”.

Il messaggio di Corradi è che “Trenitalia si sta avvicinando sempre di più ai propri passeggeri. È per quello che ci piace molto usare la parola ‘nuovo viaggio’, ‘nuovo servizio’. Stiamo pensando alla cosiddetta ‘intermodalità’, o ‘ultimo miglio’, o ‘door to door’, dare un servizio al passeggero che lo aiuti ad arrivare in stazione, a salire sul treno. Offriamo ventimila posti bici in diverse tratte”. L’altro concetto è la sostenibilità.

“Noi – dice l’ad – abbiamo treni elettrici, la sostenibilità è nella nostra natura. Però stiamo comprando treni che hanno al 97 per cento materiali riciclabili. Quindi stiamo lasciando alle future generazioni treni che consumano anche il 30 per cento in meno”.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA