Salta al contenuto principale

La crisi di Calabria e Campania per l'occupazione

In Basilicata male il valore delle aziende agricole

Nazionale
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
Giovani in cerca di lavoro
Tempo di lettura: 
0 minuti 51 secondi

LE REGIONI italiane del Sud restano in una condizione di forte crisi secondo quanto emerge dal Regional Yearbook 2017 pubblicato oggi da Eurostat. 

In particolare, Calabria, Sicilia, Campania e Puglia sono fra le sole sei regioni europee dove meno di una persone su due lavora. Nell’Ue, in media il 71,1% dei cittadini fra i 20 e i 64 anni aveva un’occupazione nel 2016. La percentuale crolla al 44,3% in Puglia, 41,2% in Campania, 40,1% in Sicilia e 39,6% in Calabria. La media italiana è del 57,2%.

Non va meglio per le produzioni agricole delle regioni meridionali, considerato che secondo il rapporto di Eurostat, il valore delle produzioni delle aziende agricole di Puglia, Basilicata e Calabria è in media inferiore ai 25mila euro l’anno, allo stesso livello delle regioni europee più periferiche, i territori francesi d’oltremare (Guyana, Reunion) o il nord della Svezia.

Il valore medio dell’output delle 10,8 milioni di aziende agricole Ue è di 30.500 euro l’anno. Le aziende con la dimensione economica maggiore si trovano in alcune regioni della Germania (Mecklenburg-Pomerania occidentale e Turingia) e nell’Olanda meridionale.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?