Tempo di lettura 3 Minuti

Il Quotidiano del Sud. Una bandiera. Un megafono. Per un Sud che non tace e vuole pensare in grande. Un Sud come non l’avete mai letto, mai sentito, mai visto. Che alza la voce, se necessario grida. L’ALTRAVOCE dell’Italia. Racconta i fatti del mondo e di casa visti con gli occhi del Sud e parte dalla consapevolezza di un Paese spaccato in due. Economicamente e socialmente, ora anche politicamente. Con un’Europa alla ricerca di una leadership politica che concili anima e mercato.

[editor_embed_node type=”photogallery”]88508[/editor_embed_node]

 

Identificare la bandiera del mezzogiorno d’Italia con quella del reddito di cittadinanza può rivelarsi l’ultimo macigno sul cammino dell’unificazione economica e civile del Paese, peraltro clamorosamente bloccato da decenni, e può anche inconsapevolmente condannare tutti alla perdita di quel che resta della sovranità nazionale. Soprattutto se il reddito di cittadinanza verrà scambiato politicamente con il via libera al disegno federale. Il conto cumulato della miopia autonomista del Nord e di un assistenzialismo anni Ottanta del Sud – in un’economia su cui pesa il terzo debito pubblico mondiale – finisce inevitabilmente con sancire la separazione delle due aree del Paese. Si propone di rispondere a questo disegno disgregatore e portatore solo di nuove povertà con le intelligenze del Paese, a partire dal suo capitale più prezioso e nascosto, il talento dei giovani, le sue eccellenze universitarie e imprenditoriali dimenticate, abbandonate, ignorate da tutti.

Dal prossimo 10 aprile Il Quotidiano del Sud raddoppia:

a) alle 7 edizioni regionali (Cosenza, Reggio Calabria, Catanzaro-Crotone-Lamezia, Vibo Valentia, Basilicata, Irpinia, Murge) si affiancherà una nuova edizione nazionale, L’ALTRAVOCE dell’Italia, diretta da Roberto Napoletano;

b) la sola edizione nazionale L’ALTRAVOCE dell’Italia sarà, a sua volta, autonomamente in edicola a Milano, Bologna, Roma, Napoli, in tutta la Puglia a partire da Bari e a Salerno, come giornale di opinione identitario che vive di vita autonoma, 16 pagine formato tabloid ma di carta bianca migliorata, con un’edizione elegante che rappresenta un’offerta unica nel panorama editoriale italiano al prezzo di 1 euro a copia.

Il Quotidiano del Sud si presenta come un manifesto di contenuti con il contributo di economisti, storici, sociologi, scienziati della politica e, soprattutto, del patrimonio di competenze di firme note del giornalismo italiano e di quello investigativo: i numeri delle due Italie, grandi inchieste, analisi economiche e politiche di qualità, Mezzogiorno & Europa, i Nord e i Sud del mondo, battaglie civili e per la legalità. Uno strumento di lavoro, con una sezione normativa che si rivolge alle burocrazie degli enti locali e al ceto imprenditoriale e finanziario meridionali. Nuove priorità, capitale umano, creatività. Infine, la grande cultura, quella popolare, con l’inserto domenicale Mimì curato dalla scrittrice, Giulia Carcasi, e un lunedì tutto speciale, ideato e realizzato da Giorgio Dell’Arti, con il meglio degli articoli del giornalismo italiano e le grandi firme dello sport.

Da oggi il Sud non tace più, facciamoci sentire, facciamolo insieme.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •