X
<
>

Una foto recente di Kim Kardashian a Roma pubblicata su Instagram

Tempo di lettura 2 Minuti

NON tutti sanno che all’anagrafe di Los Angeles è stata registrata il 21 ottobre 1980. Ma tutto il mondo la conosce come Kim Kardashian.

Una Chiara Ferragni planetaria che è partita dalla tv con un reality di famiglia che sul web viene segnato dall’acronimo KUWKT e che sta a “Al passo con i Kardashian (Keeping up with the Kardashians)”.

Il papà, Robert, finisce sotto i riflettori per il duplice omicidio imputato all’amico O. J. Simpson, il famoso giocatore di football americano che nel 1994 viene accusato di aver ucciso la moglie e l’amante di lei. Kardashian lo aiuterà a uscire innocente dal processo grazie alla costruzione di un pool milionario di avvocati.

Kim diventa famosa da ragazza grazie alla divulgazione non autorizzata in rete di un filmato che la ritrae mentre fa sesso con il rapper Ray J. Se c’è chi si è uccisa per queste pugnalate della Rete, non è il caso di Kim, che su quel video è diventata una celebrità e ha ottenuto anche un risarcimento di cinque milioni di dollari per chi l’aveva diffuso arbitrariamente anni dopo.

Subito dopo arriva il reality con sorelle, la madre, il compagno di lei e le loro figlie. Un’influencer prima delle influencer, amica di Paris Hilton, le ha rubato i segreti del successo e poi le ha sottratto la corona di star internazionale.

Non sa ballare, non sa cantare, non sa recitare, non è spiritosa: non sa fare nulla di richiesto dalle leggi dello spettacolo. A chi le fa questa domanda lei risponde: “È un talento avere un brand di successo che ti fa amare per quello che sei”.

Kim ha chiuso il suo profilo Instagram per tre mesi nel 2016, dopo aver subito una rapina a Parigi, durante la settimana della moda fu aggredita in hotel da un gruppo di uomini travestiti da poliziotti, che la legarono, le puntarono una pistola alla testa e le portarono via un anello del valore di quattro milioni di dollari (un regalo del marito, sfoggiato sui social soltanto tre giorni prima), una scatola di gioielli da cinque milioni di euro e due telefoni.

Oggi, secondo molti siti, un post su Instagram di Kim Kardashian costa ad un inserzionista quattrocentomila dollari. Investimento ritenuto valido considerato che la star del web ha ben 259 milioni di seguaci.

Tre matrimoni, quattro figli, un breve flirt con Cristiano Ronaldo. Kim Kardashian è una splendida quarantunenne del web. Ricca e famosa. Auguri.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA