X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

Marsiglia, Amsterdam, Parigi…No, non si tratta di un viaggio in Interrail, bensì dello scenario internazionale che fa da sfondo ad uno spacciatore, a una ragazza bellissima, ad alcune morti apparentemente illogiche, e ad un commissario brillante. Sono questi gli ingredienti de La Fuggitiva, esordio da scrittore di Carlo Lefebvre professore ordinario di Geografia Economico-Politica alla Sapienza di Roma, che si rivela un’ottima penna, abile come un acrobata nel districarsi in un complesso intreccio che fa da sfondo all’esordio assoluto del commissario François Gerard.

Leggendo la Fuggitiva non solo ci si appassiona in un giallo emozionante e coinvolgente ma si torna a viaggiare! In un momento storico dove la staticità regna sovrana, storie come questa ci aiutano a muoverci, ad evadere, a fuggire. Un libro da degustare lentamente durante queste particolari vacanze di Natale dove sarà difficile potersi muovere.

In fin dei conti le grandi storie servono anche a questo: andare dove fisicamente non possiamo. Siamo forse anche noi, allora, dei fuggitivi, inesorabilmente sospinti verso qualcosa?

Clicca qui per acquistarlo su Amazon! ���� La fuggitiva: Il primo caso del commissario Gerard: Amazon.it: Lefebvre, Carlo: Libri

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares