X
<
>

Antonella Palmisano

Tempo di lettura 2 Minuti

Immensa Antonella Palmisano. Fantastica prestazione di “Nelly” che oggi sulle strade di Sapporo ha conquistato una storica medaglia d’oro vincendo la 20 chilometri di marcia delle Olimpiadi di Tokyo in 1 ora 29’12.     

Palmisano, che oggi festeggia i 30 anni con l’oro olimpico, è originaria di Mottola, pugliese anche lei come Massimo Stano oro ieri nella 20 km, ha preceduto la colombiana Sandra Lorena Arenas (1h29’37) e la cinese Hong Liu (1h29’57).

Per la marcia italiana al femminile si tratta della seconda medaglia a cinque cerchi dopo il bronzo di Elisa Rigaudo a Pechino 2008. 

Il record di medaglie

È un’Italia da record alle Olimpiadi di Tokyo 2020. Con l’oro di Antonella Palmisano nella 20 chilometri di marcia oggi a Sapporo, la spedizione italiana ha conquistato complessivamente ben 36 medaglie, 8 d’oro, 10 d’argento e 18 di bronzo. La trentaseiesima medaglia equivale al primato eguagliato di medaglie vinte ad un’Olimpiade: i precedenti, Los Angeles 1932 e Roma 1960 dove gli ori erano stati rispettivamente 12 e 13.

Per l’Italia dell’atletica leggera uno storico record d’oro, dopo quelle di Gianmarco Tamberi nel salto in alto, Marcell Jacobs nei 100 metri e ieri Massimo Stano nella 20 km di marcia. Nel 1980 a Mosca gli ori vennero conquistati da Maurizio Damilano nella 20 km di marcia, Pietro Mennea nei 200 metri e Sara Simeoni nel salto in alto.

Stesso numero di titoli olimpici anche a Los Angeles 1984 con Alessandro Andrei nel getto del peso, Alberto Cova nei 10.000 metri e Gabriella Dorio nei 1500.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA