X
<
>

La stazione ferroviaria dov'è avvenuta la tragedia

Condividi:

BARI – Una 16enne è morta ieri sera dopo essere stata investita da un treno che transitava nella stazione di Acquaviva delle Fonti. Le cause dell’incidente sono in corso di accertamento da parte della Polizia ferroviaria di Bari.

Sul posto anche il pubblico ministero di turno Manfredo Dini Ciacci. A quanto si è potuto apprendere, la ragazza, originaria di Cassano delle Murge, era seduta vicino ai binari e indossava le cuffiette. proprio questo le avrebbe impedito di sentire il treno in arrivo e sarebbe stata quindi travolta dal convoglio in corsa. Pare che la sedicenne si trovasse nello scalo ferroviario in compagnia di alcuni amici ad intrattenersi e trascorrere la serata.

La stazione di Acquaviva delle Fonti, infatti, è diventata da tempo una sorta di ritrovo per i giovani della cittadina. Sotto shock e in preda al panico i ragazzi che si trovavano con la sedicenne, che hanno comunque subito dato l’allarme. Purtroppo, però, non c’è stato nulla da fare.

Stando a una prima ricostruzione, l’incidente sarebbe avvenuto a circa 50 metri dalla stazione, lungo i binari in direzione Bari. La notizia della tragedia si è diffusa nel giro di pochi minuti nella cittadina, provocando sgomento e commozione. Decine di persone si sono precipitate sul luogo del tragico incidente, in tanti con le lacrime agli occhi e increduli per quanto accaduto.

Il traffico ferroviario è stato sospeso, a partire dalle 20.45, nel tratto fra Acquaviva delle Fonti e Sannicandro. Cinque treni sulla tratta Bari-Taranto sono stati interessati dalla riprogrammazione del servizio.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA