X
<
>

Condividi:

Avrebbe adescato alcuni minorenni sui social con il nickname di “Zia Martina” e con alcuni di loro, la scorsa estate, avrebbe consumato rapporti sessuali in un B&B di Bari. Per questo una insegnante di 45 anni è stata arrestata dai carabinieri, nell’ambito di un’indagine per corruzione di minorenni e pornografia minorile.

Alla donna viene contestato di aver prodotto materiale pornografico, facendosi riprendere nell’atto di compiere rapporti sessuali con un minore, nonché di aver compiuto atti sessuali, nel corso di una video-chat intrattenuta con diversi utenti, tra i quali anche un minore di 14 anni.

L’insegnante si trova ora agli arresti domiciliari in una località del Nord Italia, dove la 45enne era al momento impiegata quale insegnante di una scuola elementare.

Le indagini sono state avviate in seguito ad alcune segnalazioni di genitori che avevano notato uno strano comportamento dei figli, notati spesso in anomale dirette social.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA