X
<
>

Una delle foto dopo l'aggressione diffuse da Striscia la notizia

Condividi:

Stava girando un servizio sullo spaccio di droga a San Bernardino di San Severo (in provincia di Foggia) quando l’inviato del tg satirico “Striscia la notizia”, Vittorio Brumotti, è stato aggredito. È accaduto ieri pomeriggio.

Brumotti, secondo quanto ha comunicato in una nota il programma televisivo, è stato inseguito e accerchiato, e poi colpito con pugni sul volto che gli hanno procurato un trauma giudicato guaribile in trenta giorni. Contusi anche alcuni collaboratori del biker e due degli agenti delle forze dell’ordine intervenuti.

«La ferocia di queste persone che pensano di dominare il territorio non ci fermerà – ha commentato Brumotti – continueremo a girare l’Italia e a denunciare tutte queste situazioni di degrado. Facciamolo tutti per i bambini, non si può far finta di nulla». Il servizio integrale andrà in onda nei prossimi giorni a Striscia la notizia.

Dispiaciuto per l’accaduto il sindaco Francesco Miglio. “A Vittorio Brumotti, al Tg satirico Striscia la Notizia, a Canale 5, le scuse della Città di San Severo per l’aggressione avvenuta ieri pomeriggio” ha dichiarato.  “Condanniamo fermamente l’accaduto – ha continuato Miglio – è un episodio deprecabile, una triste pagina di cronaca per la nostra San Severo che non ne aveva assolutamente bisogno”.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA