X
<
>

la nuova targa della scuola

Condividi:

È stato intitolato questa mattina l’Istituto comprensivo “Gemelli” di Leporano a Francesco Zaccaria, il 29enne operaio dell’ex Ilva che mori il 29 novembre 2012 in un incidente sul lavoro al quarto sporgente del porto. Rimase intrappolato a bordo di una gru trascinata in mare al passaggio di un tornado.

È la prima volta in Italia che una scuola venga intitolata a un morto sul lavoro. Alla cerimonia di scopertura della targa hanno partecipato il papà di Francesco, Amedeo Zaccaria, il commissario prefettizio del Comune di Leporano, Maria Rosa Padovano, il dirigente scolastico Vincenzo Tavella, l’ex sindaco di Leporano Vincenzo Damiano, autorità civili, militari e religiose e la fanfara del liceo musicale Archita.

L’intitolazione della scuola all’operaio morto nell’incidente sul lavoro (primo caso nel tarantino) nasce su iniziativa del Comitato 12 giugno, presieduto da Cosimo Semeraro, e dall’istituto comprensivo Gemelli.

Francesco Zaccaria stava preparando il matrimonio e aveva deciso di vivere con la sua compagna a Leporano, ma il suo progetto di vita fu stroncato quel tragico 29 novembre di 9 anni fa.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA