Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 Minuti

PAPANICE (KR) – Porte chiuse e sportelli chiusi all’ufficio postale del popoloso quartiere Papanice. Mercoledì mattina gli utenti di Papanice sono stati accolti da porte sbarrate. A causa della carenza di personale. «Si tratta di una situazione insostenibile – ha commentato Enrico Pedace, consigliere comunale di Crotone dei Demokratici – è già la terza volta che questo accade. Prima a febbraio, poi i primi giorni di maggio e adesso mercoledì. E’ una chiusura che arriva senza alcun preavviso, cosa dobbiamo fare? Abbiamo segnalato più volte questo disservizio, ma non è stato fatto nulla per risolvere questa vicenda. Temiamo – ha proseguito Pedace – che dietro queste chiusure temporanee si nasconda una chiusura definitiva». 

La notizia è arrivata ieri mattina alle 10.40 «Abbiamo ricevuto un fax da parte della direzione  – ha detto Pedace – che ci informava della chiusura dello sportello». 

Per questo motivo Pedace, i consiglieri comunali di Papanice  Antonio Fabio Trocino del Pdl e Giancarlo De Vona del Pd, e il comitato cittadino “Aiuto Papanice frana” hanno scritto una lettera per chiedere interventi e indagini conoscitive. Nella missiva, inviata al presidente delle Poste italiane, al prefetto di Crotone, al procuratore della repubblica di Crotone e al primo cittadino di Crotone, i consiglieri e il comitato denunciano i disservizi generati a causa della chiusura dell’ufficio postale di Papanice. Difatti nella lettera i firmatari, 52 tra cittadini e quindi utenti dell’ufficio in questione, intendono segnalare «l’ennesima chiusura improvvisa, non adeguatamente preavvisata, dello sportello di Poste italiane sito nella frazione Papanice di Crotone», ufficio che serve un’utenza di circa 3000 abitanti.

«Tale situazione – prosegue la lettera – è tanto più grave se si immagina che il territorio dista dal centro cittadino circa 20 chilometri e che tali improvvisi disservizi creano gravi disagi e danni agli abitanti». 

Da qui la  denuncia da parte dei consiglieri comunali e del comitato cittadino, perché secondo le parti in questione «si ritiene che in tale comportamento siano ravvisabili gravi negligenze nella gestione dello sportello da parte della direzione di Crotone e in tal senso si chiede un intervento e un’indagine sulla situazione». Intervento che per gli abitanti di Papanice e quindi agli utenti del popoloso rione crotonese dovrebbe portare un ufficio postale sempre attivo.  

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •