Tempo di lettura 3 Minuti

VIETRI DI POTENZA – Sa dell’incredibile quanto accaduto ieri mattina, all’alba, al chilometro 23,800 della strada provinciale 94 a Vietri di Potenza, all’altezza di contrada Pietrastretta. Un furgone (Iveco turbo Daily) in discesa è andato a sbattere violentemente contro le barriere, quasi certamente dopo essere sbandato e capovolto, concludendo la sua corsa nella vegetazione e tra le spine, in una scarpata, a pochissimi metri dalla sottostante strada comunale di contrada Montagna. Clamorosamente, però, all’arrivo dei soccorsi, nessuna traccia degli occupanti del mezzo. Un vero e proprio mistero. Tutto è successo ieri mattina, molto probabilmente tra le tre e le cinque. Il mezzo, proveniente da Potenza e uscito allo svincolo di Vietri di Potenza-Balvano, ha continuato la sua marcia, in direzione Salerno, percorrendo la strada provinciale 94, molto utilizzata dai mezzi pesanti. In discesa, nei pressi di una curva abbastanza insidiosa, il conducente avrebbe perso il controllo del mezzo, che piegatosi su un lato, ha praticamente spazzato via le barriere di protezione, andando a finire nella scarpata. Altra ipotesi plausibile il cedimento dei freni, visto che il mezzo, carico zeppo, procedeva in discesa, e non era proprio nuovo come fabbricazione. Fatto sta che ad accorgersi del mezzo nella scarpata è stato un cittadino vietrese nelle prime ore della mattinata (verso le sei). L’uomo si trovava nella zona per raggiungere la campagna. Da lontano ha notato la scena, il furgone quasi ricoperto dalla vegetazione, ribaltato. Così si è avvicinato, e ha subito allertato i soccorsi, giunti poco dopo. Subito sono iniziate le ricerche da parte delle forze dell’ordine, per cercare gli occupanti. I Vigili del Fuoco hanno lavorato sodo per imbracare il mezzo e tirarlo fuori. La paura era che gli occupanti fossero stati sbalzati fuori dopo l’urto. Ma di loro (per fortuna) sotto il mezzo nessuna traccia. Nemmeno una goccia di sangue: ne all’esterno e né nel mezzo. Unica soluzione è che gli occupanti del mezzo (o l’occupante) sia riuscito a lanciarsi fuori dal mezzo prima dell’impatto. Oppure si è salvato, visto che la cabina è riuscita a sopportare il violento urto. Fatto sta che dopo aver rimosso il mezzo, le forze dell’ordine e i vigili del fuoco hanno rinvenuto all’interno ben 116 pannelli fotovoltaici, abbigliamento, alcuni elettrodomestici, qualche orologio, telefonini, e pochissimi monili d’oro, alcuni generi alimentari ed altro materiale vario, frutto, quasi certamente, di furti. Il tutto è stato posto sotto sequestro. Qualche decina di quintali di merce ben sistemati nel furgone. Il tutto, forse, pronto ad essere trasferito in qualche altro sito. Sono subito state avviate le indagini da parte dei Carabinieri della locale stazione. In corso indagini anche per risalire al proprietario del mezzo, o per capire se il mezzo è stato oggetto di furto negli ultimi giorni, e magari non ancora denunciato. Probabile che chi era all’interno del furgone, dopo l’accaduto, sia stato tratto in salvo da qualche altra macchina che, forse, “scortava” il furgone. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri del comando stazione di Vietri di Potenza, guidati dal maresciallo capo Maurizio Bertolini, la Polizia Stradale, due squadre dei Vigili del Fuoco con autogru, personale della provincia di Potenza, Polizia Locale, sanitari del 118 Basilicata e tre carroattrezzi. Le operazioni sono continuate per tutta la mattinata. Ora saranno le forze dell’ordine a fare chiarezza sulla vicenda. 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •