Tempo di lettura < 1 minuto

 

CATANZARO – È completamente rientrato il problema che aveva imposto il divieto di utilizzo dell’acqua a scopo idropotabile per i residenti dei quartieri di Catanzaro di Santa Maria, Verghello e dell’area di Lido compresa fra via Forni, viale Europa, via Lungomare e via Melito Porto Salvo. Negli ultimi giorni l’uso dell’acqua era stato vietato ed erano scattate denunce e proteste da parte dei residenti.

LEGGI L’ALLARME PER L’ACQUA NON POTABILE

«Sono infatti risultate negative – evidenzia il Comune – le analisi batteriologiche effettuate dall’Arpacal sui campioni di acqua potabile prelevati dall’Asp nei punti di campionamento delle fontanine di via Calvario, viale Magna Graecia e via Genova. Insieme a quelli delle tre fontanine interessate dalla problematica nei giorni scorsi, le analisi hanno riguardato anche altri punti di campionamento per consentire una verifica a più ampio raggio. I risultati degli esami sono stati comunicati dall’Asp all’ufficio acquedotti di Palazzo De Nobili». 

Il Comune di Catanzaro evidenzia che «sono già state diramate le contestuali ordinanze che revocano i precedenti divieti nelle zone interessate. Accanto alle analisi dell’Arpacal, il Comune ha effettuato una verifica continua della rete idrica di propria competenza, dalla quale non è emersa alcuna anomalia».

Le ordinanze dei giorni scorsi, conclude la nota, «si erano rese necessarie solo a livello precauzionale, perché i riscontri hanno permesso di accertare che il fenomeno sia stato solo di poco superiore ai limiti consentiti».

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •