Tempo di lettura < 1 minuto

REGGIO CALABRIA – Agenti del Comando Stazione di Reggio Calabria del Corpo Forestale dello Stato hanno denunciato un uomo, V.P., di 57 anni, sorpreso mentre esercitava l’uccellagione. L’uomo aveva preparato un sito per la cattura di volatili mediante una rete lunga circa 3 metri stesa per terra, ancorata al terreno ed azionata a mano per il tramite di una lunga fune. Sul posto, oltre alla rete, anche anche una piccola gabbia che conteneva sei cardellini vivi liberati dai forestali. Gli agenti hanno sequestrato l’attrezzatura, denunciando l’uomo per i reati di furto venatorio e maltrattamento di animali, oltre che per violazioni della legge sulla caccia.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •