X
<
>

Tempo di lettura 2 Minuti

TOKYO (GIAPPONE) (ITALPRESS) – Il tunisino Ahmed Hafnaoui ha vinto la medaglia d’oro olimpica nei 400 stile libero chiudendo la gara in 3’43″36. Argento per l’australiano Jack McLoughlin (3’43″52), bronzo per l’americana Kieran Smith (3’43″94). Delusione per
Gabriele Detti, solo sesto in 3’44″88.

“Vincere l’Olimpiade con 3’43″36 era alla mia portata, ma oggi non valevo questo tempo. Peccato, era una bella opportunita’, un’occasione buttata via” le prime parole dell’azzurro dopo il 6° posto finale. “Non parliamo di un flop clamoroso, ma non ho saputo cogliere l’occasione e non cerco scuse – ha aggiunto l’azzurro ai microfoni della Rai – Avevo lavorato bene, ma forse ho pagato un po’ la mancanza di abitudine alle gare. Ringrazio tutti quelli che sono rimasti svegli in Italia per seguirmi, speravo di regalare loro una gioia migliore ma stamattina e’ andata cosi’”.

Nicolo’ Martinenghi, da parte sua, approda in finale nei 100 rana migliorando il proprio record italiano. L’azzurro ha chiuso la batteria in seconda posizione con il tempo di 58″28, facendo meglio del 58″29 precedente stabilito al Sette Colli a giugno. “L’obiettivo era il secondo posto per entrare in finale, sono molto contento. E’ stato importante capire che anche la mattina ci sono, ho disputato un’ottima gara sia a livello nervoso che fisico. Ora poche distrazioni, solo riposo e ci godiamo una finale. Una promessa? La faccio a me stesso” il commento di Martinenghi.

Inizia la sua avventura olimpica con una vittoria l’Italvolley femminile. Egonu e compagne hanno battuto 3-0 la rappresentativa russa (25-23 25-19 25-14). “Dopo aver rotto il ghiaccio nel primo set e’ stato emozionante e divertente. Le difficolta’ dell’Olimpiade? Non poter dormire sette ore piene a causa del fuso orario” il commento di Paola Egonu. “All’esordio non sai mai cosa aspettarti – aggiunge il ct Mazzanti – C’era tanta emozione e credo che le partite del girone ci aiuteranno ad aumentare il ritmo. C’e’ un grande clima dal primo giorno che le ragazze sono entrate in collegiale”.

Esordio senza problemi per il Settebello: gli azzurri hanno travolto 21-2 il modesto Sudafrica.
(ITALPRESS).

 

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA