Tempo di lettura 2 Minuti

CATANZARO – Le prossime ore in Calabria rischiano di caratterizzarsi per un importante ondata di maltempo con forti venti pronti a funestare le coste, ciò in quanto il passaggio di una perturbazione atlantica sull’Italia determinerà nelle prossime ore una fase di maltempo caratterizzata principalmente da un rinforzo della ventilazione nei bassi strati e dalla diminuzione delle temperature. 

Proprio in virtù di ciò il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con la Regione Calabria e le altre regioni del sud coinvolte dalla perturbazione ha emesso un bollettino di condizione climatiche avverse, uno stati di preallerta che mette in luce il livello di attenzione attualmente esistente nel monitoraggio del meteo. 

Sono previste, inoltre, mareggiate lungo le coste esposte.

Tuttavia la perturbazione in questione, responsabile di residue piogge al mattino di lunedì tra Nord Sicilia e Bassa Calabria, si allontanerà abbastanza velocemente verso Levante favorendo in questo modo l’ingresso di aria più secca che porterà ad un rapido miglioramento. Temperature minime in calo, massime in apprezzabile aumento. Venti tesi settentrionali. 

Secondo l’esperto di 3bmeteo, correnti più umide occidentali manterranno attiva una diffusa nuvolosità sui settori tirrenici con la possibilità di isolate e brevi precipitazioni. Tale situazione dovrebbe nuovamente mutare lunedì 12 quando un veloce impulso freddo riporterà una fugace apparizione dell’inverno con temperature in calo e neve a quote collinari. A seguire è atteso poi un nuovo rapido passaggio instabile tra la fine del 14 e il 15 Gennaio. 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •