Tempo di lettura < 1 minuto

 L’ordine era chiaro: vietato distribuire pane ai commercianti di Sant’Antimo, comune della provincia di Napoli. É così che Antonio Capone, 29enne ritenuto vicino al clan ‘Puca’, imponeva ad un panificatore di Villaricca (Napoli) lo stop della distribuzione: con minacce ma anche con un’aggressione.
    I carabinieri del nucleo investigativo di Castello di Cisterna hanno identificato e sottoposto a fermo il 29enne: per lui l’accusa è di tentata estorsione aggravata da finalità mafiose. Il gip ha convalidato il fermo e ne ha disposto la custodia cautelare in carcere.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •