Tempo di lettura < 1 minuto

CATANZARO – E’ andato al pronto soccorso dell’ospedale di Lamezia Terme fingendo dolori al torace. Quindi ha forzato l’armadietto di un’infermiera, si è impossessato del portafogli e, successivamente, ha prelevato 1.750 euro con il bancomat rubato, digitando il pin che la donna aveva annotato su un foglietto.

Le immagini del sistema di videosorveglianza, però, hanno permesso agli agenti del Commissariato di Lamezia Terme, di identificarlo.

Michele Catanzaro, di 37 anni, di Curinga, sorvegliato speciale, è stato così arrestato in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare del Gip per furto aggravato, utilizzo indebito di una carta bancomat oggetto di furto ed evasione. L’uomo, infatti, era agli arresti domiciliari.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •