X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

TORINO (ITALPRESS) – “Lo sviluppo economico lo fanno le imprese non lo Stato. Gli imprenditori creano sviluppo. O creiamo un clima a favore delle imprese, tra i giovani e a livello culturale, o non ne veniamo fuori. Servono nuove imprese, questo è il motore che muove l’economia”. Così Giancarlo Giorgetti, ministro dello Sviluppo Economico, intervenendo a un convegno a Torino a sostegno del candidato sindaco, Paolo Damilano.
“Il Mise è come la Fiat 128 di mio padre, e devo confrontarti con aziende all’avanguardia, come faccio. E anche il Recovery, funzionerà se lavorerà se con le aziende, intercettando l’effervescenza delle aziende”, aggiunge. “A Torino, solo la cenere, arde una vocazione industriale. La teoria del declino felice non passa, dovete, voi torinesi, ribellarvi. Nel Pnrr ci sono 4 miliardi per la riqualificazione dei lavoratori” prosegue, concludendo che “si deve avere coraggio e rischiare nelle decisioni”.
(ITALPRESS).

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA