•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Tempo di lettura < 1 minuto

É un invito a non girare le spalle di fronte alla solitudine degli altri, quello rivolto dal cardinale di Napoli, Crescenzio Sepe, in una riflessione sull’estate. Un invito a “creare anche con piccoli gesti una comunità più solidale”.
    “É tempo di vacanze, un tempo dell’anno che cerchiamo di vivere comunque in maniera diversa rispetto alle angustie della quotidianità. Si riesce anche a percepire una dimensione diversa di noi stessi e delle nostre relazioni con gli altri, perché si è più sereni e rilassati”, scrive il cardinale. “Viviamo insomma uno stato psicologico – sottolinea – che ci permette anche di vivere momenti di silenzio durante i quali riflettiamo sui nostri comportamenti, sui nostri errori, sulle nostre debolezze, sul nostro rapporto con la fede e con Dio, sulla nostra capacità di aprirci al prossimo e ai fratelli bisognosi di aiuto”.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA