Tempo di lettura < 1 minuto

ISOLA CAPO RIZZUTO (KR) – C’è anche l’ex sindaco di Isola Capo Rizzuto Carolina Girasole e l’ex vicesindaco Anselmo Rizzo, insieme a tecnici comunali ed esterni e proprietari di fabbricati abusivi, tra i 15 indagati nell’ambito di un’inchiesta su presunte irregolarità nell’utilizzo di finanziamenti per progetti di risanamento ambientale che sarebbero stati deliberati a beneficio, tra l’altro, di prossimi congiunti degli amministratori; inoltre, sarebbe stato impedito il consolidamento della località Torrevecchia, gravata da fenomeni di dissesto idrogeologico, e sarebbe stato alterato l’habitat protetto. Ma andiamo con ordine.
La vicenda è complessa e i carabinieri, che hanno condotto le indagini innescate da un esposto, si sono avvalsi di un consulente.
Per l’ex sindaco è un nuovo guaio giudiziario (LEGGI LA PRIMA OPERAZIONE) che si aggiunge alle accuse di corruzione elettorale, turbativa d’asta e abuso d’ufficio con l’aggravante mafiosa (L’APPALTO AFFIDATO AI CLAN) dalle quali dovrà difendersi nel processo che inizierà il prossimo 24 giugno ed è scaturito dall’operazione Insula, nell’ambito della quale finì agli arresti domiciliari (successivamente revocati) nel dicembre scorso.
IL VIDEO DEI CAMPI DI FINOCCHI CHE INGUAIO’ GIRASOLE

IL SERVIZIO COMPLETO CON I NOMI DEGLI INDAGATI SULL’EDIZIONE CARTACEA DI OGGI DEL QUOTIDIANO DELLA CALABRIA, ACQUISTABILE ANCHE ON LINE

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •