Tempo di lettura 2 Minuti

Omicidio ieri sera in un centro sportivo, in località Carrà di Lamezia Terme. La vittima è un uomo di 58 anni, Vincenzo Torcasio, ucciso a colpi di pistola mentre stava assistendo alla partita di calcetto della squadra da lui stesso allenata.
Torcasio è stato raggiunto alle spalle da 11 colpi di pistola calibro 38. La vittima, che aveva precedenti penali, nel 2002 era rimasta ferita in un altro agguato e, secondo gli inquirenti, era imparentata ad esponenti dell’omonimo clan di Lamezia Terme. I colpi sono stati sparati da un vigneto vicino al campo di calcetto e gli investigatori ritengono che l’autore del delitto sia un professionista considerato che Torcasio, è stato preso di mira con precisione e senza che gli spari colpissero nessuna persona presente. L’omicidio infatti è avvenuto sotto gli occhi increduli di decine di persone che assistevano alla partita e che si sono dileguate prima dell’arrivo delle forze dell’ordine. Scene di disperazione all’arrivo dei familiari dell’uomo sul luogo del delitto, che hanno iniziato ad urlare e piangere.
Cresce l’allarme criminalità a Lamezia qualche giorno fa è stato compiuto un altro agguato, quello del 31enne Giovanni Villella, anche se i due omicidi, secondo gli investigatori, non sarebbero collegati tra loro.
Intanto cresce la preoccupazione ai massimi livelli tra gli investigatori lametini per il nuovo omicidio di ieri, in quanto non ci sarebbe dubbio sul fatto che si tratti di un omicidio di mafia. Torcasio sarebbe cugino in primo grado del presunto boss e la preoccupazione degli inquirenti è che possa essere in qualche modo riesplosa una faida che da 9 anni va avanti e nella quale, peraltro, i Torcasio sono stati decimati. Nel corso della notte i carabinieri hanno sentito i familiari della vittima e le persone presenti nel campo dove era in corso un partita di calcetto. Dalle testimonianze, secondo quanto si è appreso, non sono emersi elementi utili alle indagini anche perchè il vigneto dal quale sono stati sparati i colpi di pistola si trova in una zona che non è illuminata.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •