Tempo di lettura 2 Minuti

ROTONDELLA – Stamani saranno, a partire dalle 9, davanti alla sede della Provincia di Matera, in via Ridola, per chiedere le proprie spettanze per i lavori effettuati nell’Istituto Ipsar di Marconia alcuni mesi fa.
La Atr costruzioni, come spiega uno dei soci Giovanni Bianco, attende 110 mila euro da tempo.
Fra delibere e determine mai rispettate, quei soldi la Provincia, dovrebbe già averli erogati invece l’impresa di costruzioni attende ancora i fondi per i lavori eseguiti.
La situazione non è facile.
L’azienda, come spiega ancora Bianco raccontando la vicenda, oggi è costretta ad affrontare i problemi legati anche alle azioni legali che alcuni fornitori hanno già avviato e che per fortuna ad oggi non hanno ancora colpito l’Atr, vittima dei ritardi burocratici della Provincia di Matera.
«Non possiamo più affrontare le richieste dei nostri fornitori; quelle somme ci spettano e oggi chiederemo un incontro al neo presidente della Provincia affinchè porti a termine gli impegni già assunti dalla precedente amministrazione».
In via Ridola oggi arriveranno tutti i soci della Atr e gli operai.
L’intento, prosegue ancora Giovanni Bianco, è quello di giungere ad un chiarimento pacifico, all’insegna del rispetto dei reciproci impegni ma soprattutto per garantire la regolare attività della società, rallentata finora a causa di questi ritardi per i quali sembra non si riesca a sciogliere il nodo che li sta provocando.

a.ciervo@luedi.it

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •