•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Tempo di lettura < 1 minuto

LUZZI (CS ) – I carabinieri di Luzzi, in collaborazione con i militari della stazione di Marcellinara, hanno arrestato Davide Piluso, 45 anni, pregiudicato, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del tribunale di Cosenza. 

L’uomo e’ accusato di lesioni personali aggravate e maltrattamenti in famiglia ai danni della moglie, di 43 anni. Gia’ dal 1996, anno del matrimonio, l’uomo avrebbe compiuto ai suoi danni violenze fisiche e psicologiche, con aggressioni con calci, pugni e schiaffi, anche alla presenza dei figli minori, una ragazza oggi diciottenne e un ragazzo tredicenne. L’uomo avrebbe minacciato la moglie anche di tagliarle la gola con un coltello. 

La notte del 19 febbraio scorso Piluso avrebbe dato in escandescenze, dopo aver letto un sms sul cellulare della moglie. L’avrebbe aggredita nel letto, colpendola con schiaffi e pugni al volto. Poi sarebbe fuggito. Alla vittima, accompagnata dai familiari presso l’ospedale di Cosenza, era stata riscontrata una frattura e un trauma cranico, facciale e mandibolare, con prognosi di 30 giorni. Il marito, rintracciato a Marcellinara, e’ stato portato nel carcere di Cosenza. 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA