Tempo di lettura 2 Minuti

REGGIO CALABRIA – Litigano con un vicino di casa e scoppia la rissa. Dopo l’intervento della polizia tre persone sono state arrestate a Reggio Calabria. Nello specifico gli agenti sono intervenuti a Gallico Superiore a seguito della segnalazione, giunta sul “113”, di uno scontro in atto, e hanno constatato che nella rissa erano coinvolti due coniugi 50enni ed una terza persona, 63enne, tutti residenti in Gallico Superiore. 

 
I due uomini si erano feriti reciprocamente nel corso di una violenta lite conseguente a contrasti insorti tra un vicino di casa e i due coniugi per presunte molestie messe in atto dal primo nei confronti della donna. Da una prima ricostruzione dei fatti, gli operatori di polizia hanno accertato che i coniugi, armati di bastone ed altri oggetti contundenti, si erano presentati nell’abitazione del vicino per porre fine alle molestie. 
 
Il litigio è continuato in strada, degenerando in rissa. La coppia avrebbe colpito alla testa il presunto molestatore, mentre quest’ultimo, munito di due coltelli, a sua volta ha ferito all’addome ed a un braccio il marito della donna. Nel corso della rissa, sedata tempestivamente dalla Polizia, soltanto i due uomini hanno riportato lesioni e sono stati pertanto trasportati e curati agli locali Ospedali Riuniti con prognosi tra i 15 e i 30 giorni. I tre i sono stati arrestati per il reato di rissa aggravata e, su disposizione dell’autorità giudiziaria, posti in regime di arresti domiciliari.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •