Tempo di lettura < 1 minuto

SAN GIOVANNI DI GERACE (RC) – Da quanto ricostruito sulla base del racconto del parroco, quanto accaduto a San Giovanni di Gerace nel Reggino ricorda da vicino i libri di Guareschi e i i film che ne sono stati tratti su don Camillo e Peppone se non fosse che nel caso di specie le cose sono degenerate fino alla denuncia ai carabinieri.

Secondo i racconti e la stessa denuncia del sacerdote il sindaco non avrebbe gradito le critiche rivoltegli nelle ultime due omelie dal parroco e sarebbe andato va in Chiesa per chiarire. Qui, al culmine di un battibecco, avrebbe dato uno schiaffo al prete. Protagonisti dell’accaduto il sindaco Giuseppe Vumbaca e il parroco don Vincenzo Tassitani. Al centro della contesa il mancato acquisto di alcune pubblicazioni da parte dell’ente.

Don Vincenzo, in due occasioni, l’ultima stasera, nell’omelia alla funzione religiosa, avrebbe avuto parole dure nei confronti dell’Amministrazione comunale. Le critiche sono state riferite al primo cittadino che si è recato nella canonica per chiedere spiegazioni al parroco la discussione è degenerata fino allo schiaffo che ha provocato una contusione giudicata guaribile in tre giorni. Il prete, che avrebbe dei testimoni, si è poi recato dai carabinieri per sporgere denuncia nei confronti del primo cittadino.

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •